Carta d’identità del Parco Regionale di Roccamalatina

Superficie complessiva: 2.300 ettari

Quota s.l.m.: da 170 a 808 m.

Istituzione: 1988

Ente di gestione: Consorzio tra i Co-muni di Castelvetro, Guiglia, Marano s/P, Savignano s/P, Vignola, Zocca, la Unione Terre di Castelli e la Provincia di Modena

Sede amministrativa e operativa: Centro Parco “Il Fontanazzo”, via Pieve di Trebbio, 1287, 41050 Roccamalatina di Guiglia (MO) Centri visita del parco: Borgo dei Sassi Roccamalatina, Samone (Sala degli Stemmi, Mostra permanente della tigella), Museo del Castagno S.Giacono (Zocca).

Descrizione del Parco

Il Parco dei Sassi di Roccamalatina, situato sulle colline prospicienti il fiume Panaro nei comuni di Guiglia e Marano, si estende su una superficie di circa 2.300 ettari. Tutela un ambiente ricco e diversificato caratterizzato da colline argillose tra cui si ergono, contrastanti, rilievi rocciosi di natura arenacea: i Sassi, guglie di oltre 70 metri di altezza con pareti ripide e dirupate, la cui forma è dovuta a un processo di erosione differenziata. Interessanti sono pure le doline e gli inghiottitoi, fenomeni originati da fratture della roccia e dal successivo infiltrarsi dell’acqua che ne scioglie i calcari e determina il formarsi di depressioni sul terreno a forma di imbuto (doline) e di cavità, grotte, pozzi (inghiottitoi). Armonicamente inseriti nel paesaggio si trovano borghi o edifici di rilevante interesse storico-architettonico (ad es. la Pieve di Trebbio e Castellino delle Formiche). Presenti anche antiche torri rondonare.

Vegetazione e flora

Sono presenti estesi boschi di querce (roverella e cerro) e castagneti alternati a campi coltivati e siepi. Negli affioramenti arenacei, situazioni microclimatiche assai peculiari consentono lo sviluppo di piante a distribuzione mediterranea nelle aree ben esposte e soleggiate (erica arborea, elicriso) oppure di specie solitamente presenti a quote più elevate negli anfratti umidi e sui versanti ombrosi (mirtillo nero, faggio).

Fauna

Tra i mammiferi sono presenti il capriolo, la volpe, la faina, la puzzola, la donnola, il tasso, l’istrice, il cinghiale. Negli stagni e nelle pozze stagionali il tritone crestato e il rospo comune; in alcuni corsi d’acqua il gambero di fiume. Circa 200 le specie di uccelli, tra cui il falco pellegrino, il gheppio, la poiana, lo sparviere, l’allocco, la civetta e l’assiolo.

Attività

Numerosi sentieri, tutti di facile percorribilità, per escursioni a piedi, a cavallo o in mountain bike. Il Centro Parco organizza visite guidate e ospita una mostra naturalistica; è sede del Centro di Educazione Ambientale che fornisce consulenze didattiche e materiale informativo.

Per informazioni sul Parco Regionale di Roccamalatina

Centro Parco Il Fontanazzo – Via Pieve di Trebbio n. 1287 – 41050 Roccamalatina (MO) tel. 059 795721, fax 059 795044, www.parcosassi.it info@parcosassi.it

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Potrebbe interessarti:

  • Non ci sono articoli simili

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>